Progettista del Santuario di Nostra Signora di Lourdes fu don Adolfo Barberis, eclettico religioso che si distinse anche per il talento di pittore e architetto, nonché per le competenze di arte sacra. La chiesa, piccola, ma suggestiva, ideata su incarico di p. Pitre, ripropone al fedele le atmosfere di Lourdes, grazie alla perfetta ricostruzione della grotta al fondo della navata, dei fregi intorno al portale con le lettere NDL intrecciate, della robusta pila dell’acqua santa all’ingresso della chiesa e dell’elegante altare maggiore che ottenne il 1° premio all’Esposizione di Arte Sacra tenutasi a Torino nel 1911.

La parrocchia di Marconia fu istituita il 1° gennaio 1955. Titolare della parrocchia è S.G. Bosco, patrona è la Madonna delle Grazie, la cui festa cade la seconda domenica di settembre.

La chiesa è di recente costruzione e occupa l'area della prima chiesa, costruita nel 1959 e demolita alla fine degli anni 80 per instabilità strutturale. La chiesa attuale è capace di ospitare fino a cinquecento persone ed è dotata d'una cripta ampia e funzionale.

Negli anni '90 i Padri maristi, incaricati della parrocchia dal 1974, hanno costruito anche la casa del catechismo annessa alla canonica. L'edificio, che comprende sei sale e un'aula magna è finalizzato alla formazione cristiana della numerosa comunità giovanile di Marconia.

Nel 2007, per venire incontro alla crescita demografica e alle nuove esigenze pastorali del territorio, l'arcivescovo Salvatore Ligorio ha istituito due nuove parrocchie, S. Gerardo Maiella e Stella Maris, ricavandone il territorio della parrocchia S.Giovanni Bosco. S. Gerardo Maiella comprende una parte dell'abitato di Marconia ed ora affidata ad un prete della diocesi, don Franco Laviola.

I Padri Maristi hanno la cura pastorale delle parrocchie S. G. Bosco, Madonna del Carmine (Tinchi) e Stella Maris.

Sito parrocchiale

Sottocategorie

ptobs